Prima di scoprire che cos’è il business coaching e quali siano le sue peculiarità, molto probabilmente vale la pena di partire dalla radice e cioè dal cosa significa coaching.

“Voglio diventare il manager dell’azienda dove lavoro”, “Voglio una vita più stimolante” sono,
tra le tante, due classiche affermazioni che aprono le braccia al rapporto con il coaching. In generale il servizio di coaching è legato a figure professionali che ti aiutano a raggiungere il successo professionale, personale o entrambi, a secondo dei tuoi obiettivi.

 

Hai già visto il mio video in cui spiego cosa è il coaching? Guardalo ora!

 

Coaching, cosa significa

Ti sei chiesto che cosa significhi coaching? La stragrande maggioranza delle persone, forse anche tu, conosce questo termine nel contesto sportivo in cui identifica l’allenatore. Il termine coach deriva dall’inglese ed il suo primo significato è carrozza, cioè il mezzo di trasporto su ruote trainato dai cavalli che è stato il primo sistema ad accorciare le distanze via terra. Il coaching è proprio questo, una metodologia per arrivare in modo più veloce a destinazione. In che modo? Aumentando le tue performance ed accorciando i tempi che ti possono servire a focalizzare il punto di arrivo e poi per giungere, grazie ad un professionista qualificato, a destinazione.

 

Laura Marinelli- coaching e business coaching

 

Le origini del coaching

Il coaching si è affermato per la prima volta negli Stati Uniti d’America circa 60 anni fa e ha radici decisamente antiche, se pensi che già Socrate invitava le persone a conoscersi meglio e Pindaro spingeva il popolo a “diventare ciò che era”. La ragione per cui il coaching è immediatamente associato all’ambiente sportivo è perché negli anni recenti è stato applicato per primo proprio in questo mondo.

Timothy Gallwey, allenatore della squadra di tennis presso l’Università di Harvard è stato il primo a redigere i principi base del coaching:

“C’è sempre un gioco interiore in corso nella nostra mente, non importa in che altro gioco siamo impegnati. Il modo in cui lo affrontiamo è quello che spesso fa la differenza tra il nostro successo e il nostro fallimento”

Questo il suo manifesto, meglio conosciuto sotto il nome di “The Inner Game” (gioco interiore). Secondo l’approccio di Gallwey, le sfide dell’esistenza intera si combattono allo stesso tempo su due grandi arene: quella esterna alla persona e quella interna della mente, dove ci ritroviamo a sconfiggere giorno dopo giorno gli ostacoli che noi stessi da soli ci creiamo e che bloccano la realizzazione del nostro pieno potenziale. E’ sempre Gallwey a definire la formula del successo con l’equazione:

Performance = Potenziale – Interferenza

Se vuoi aumentare la performance è necessario aumentare il potenziale o ridurre l’interferenza o un mix delle due. Un punto di partenza quello di Thomas Gallwey che ha trovato sempre più approvazioni non solo in America, ma anche in Europa intorno gli anni ‘80 con John Whitmore, ex pilota automobilistico e psicologo dello sport che, per primo ha applicato i principi del coaching al business ed alla carriera professionale, delineando una vera e propria linea guida grazie al suo celebre bestseller “Coaching for performance”, perennemente in ristampa.

Il coaching permette di conciliare il rispetto delle caratteristiche della persona con le esigenze delle organizzazioni e di ottenere prestazioni sempre più elevate. Il coaching non è una modalità superficiale e manipolatoria per spremere le persone e ottenere da esse delle performance ottimali, ma una filosofia a cui ispirare la relazione, un modo di trattare le persone che consenta a queste di trovare nella performance il risultato di una scelta, l’espressione e la realizzazione di se stesse.

Il coaching lo possiamo definire come uno stimolo ed uno strumento di cambiamento che agisce su diversi livelli: culturale, individuale ed organizzativo.

Business coaching: cosa significa e come opera

E’ John Whitmore che rielaborò il metodo di Gallwey nel mondo del business, mettendo al centro lo sviluppo delle potenzialità della persona più che la limitazione delle interferenze. Strumento centrale del metodo GROW (Goals, Reality, Options, Will) di Whitmore sono le “domande efficaci” che il coach propone al cliente, come mezzo per stimolare la consapevolezza della situazione, degli obiettivi, del contesto, degli ostacoli.

Ne vuoi sapere di più? Scopri cosa si nasconde dietro al termine di business coaching e perché è così importante oggi!

La definizione di Business coaching

Il termine Business Coaching si riferisce al coaching dedicato ad imprenditori e personale di piccole medie e grandi imprese, piuttosto che a professionisti. Anche in questo caso è un percorso di crescita professionale contestualizzato all’ambito professionale.

Esempi di percorsi: dalla transizione serena ed efficace nel passaggio generazionale allo sviluppo della tua abilità personale nelle presentazioni, nelle relazioni con gli altri piuttosto che nello sviluppare velocemente empatia.

Come opera il Business coaching

Ti sarai reso conto che, considerati i tempi frenetici di oggi, la maggior parte degli imprenditori e delle persone è sempre più divorata dagli impegni lavorativi e da situazioni che generano forte stress, rischiando di compromettere situazioni professionali ed anche la vita privata.

Il Business coach interviene proprio per aiutare il cliente a focalizzare meglio i suoi scopi, le sue missioni, i suoi obiettivi. I benefici che si possono ottenere con questa tipologia di coaching sono diverse come queste indicate a seguire che rientrano nella sfera del ben-essere aziendale:

● Miglioramento delle abilità di comunicazione
● Sviluppo delle risorse e dei team per il superamento degli ostacoli
● Aumento della capacità di delega
● Miglior time management
● Aumento della produttività individuale ed aziendale

Per ciò che attiene i benefici personali invece, il business coaching può aiutarti a:

● Aumentare la creatività
● Gestire meglio lo stress
● Bilanciare vita personale e professionale
● Aumentare la fiducia in te stesso e negli altri
● Migliorare la tua relazione con gli altri

Il Business coaching ti aiuta a ristabilire il tuo equilibrio, aiutandoti ad arrivare dove desideri, partendo dalle tue risorse, dalle tue competenze e dalle tue motivazioni.

Agendo in questo modo, il Business coaching permette di ottenere risultati concreti, misurabili e duraturi, grazie anche all’unicità di quei parametri concordati all’inizio per verificarne il successo nel breve, medio e lungo termine.

Vuoi ingranare un’altra marcia? Non aspettare altro tempo, contattami!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *